Aggressione con coltelli e cocci di bottiglia a Novara, arrestati due giovanissimi

La Polizia di Stato di Novara, nello specifico il personale della Squadra mobile, ha eseguito la misura cautelare dell’obbligo di dimora e dell’obbligo di permanenza presso il proprio domicilio nelle ore notturne a carico di due giovani, classe 2002 e 2004, residenti a Novara.

I due giovani nella notte del 12 febbraio avevano aggredito violentemente due coetanei nel pieno centro città, provocando gravi lesioni giudicate guaribili in 60 giorni ad una delle vittime.

L’aggressione era nata dalla richiesta di un’accendino. Uno degli aggressori, non soddisfatto della risposta ricevuta, ha estratto un coltello per puntarlo alla gola di una delle vittime. Da questo fatto ne è scaturita una colluttazione proseguita con il lancio di cocci di bottiglia e sedie, ed è terminata solo quando una delle due vittime, ferito da una coltellata al braccio sinistro, ha cominciato a perdere vistosamente sangue.

La ricostruzione degli eventi è stata possibile grazie alla collaborazione dei testimoni e dai riscontri trovati dagli investigatori, sia sul luogo del fatto, sia dalle prove raccolte nel corso dell’attività d’indagine. Di fondamentale importanza sono state le videocamere acquisite dagli esercizi commerciali presenti.

All’esito dell’attività, gli agenti della squadra mobile, hanno deferito i due aggressori per i reati di lesioni gravissime aggravate dai futili motivi e dall’uso di un coltello nonché per resistenza a pubblico Ufficiale.

Il Tribunale di Novara condividendo l’ipotesi investigativa ha applicato al presunto aggressore la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Novara con la prescrizione del divieto di uscita nelle ore notturne dal proprio domicilio.


Source link