Assoluti ritmica a Folgaria, sfida tra Raffaeli e Baldassarri


A Folgaria, tra le montagne del Trentino, sfida tra le migliori ginnaste azzurre per assegnare i titoli della 53ª edizione dei campionati italiani. Domenica la diretta streaming

Sofia chiama, Milena risponde. E viceversa. È così quando vestono i colori dell’Italia e di Fabriano, agli Europei come alle Final Six. Solo gli Assoluti di Folgaria – in programma da domani a domenica 11 – finiscono per metterle una contro l’altra: due anni fa ha vinto Milena, lo scorso anno Sofia. Per questo sarà un weekend di grande ginnastica, anche grazie all’organizzazione della federazione in collaborazione con Gym Club Ala e con l’azienda per il Turismo Alpe Cimbra.

Nuova Milena

—  

“Dopo la World Cup a Baku non ero soddisfatta, colpa di un risentimento che mi aveva impedito di prepararmi al meglio. Dell’Europeo, invece, sono contenta (quinta nel nastro, ndr), mi ha confermato la crescita iniziata con l’Olimpiade. Sono maturata – racconta la Baldassarri – e cresciuta in sicurezza e consapevolezza. Ma con Sofia non c’è rivalità, ci sosteniamo a vicenda ed è importante che ci sia, come io per lei”.

Finaliste

—  

Non solo Baldassarri e Raffaeli. Sono 16 le ginnaste in lizza per il titolo, da Sofia Maffeis – terza lo scorso anno – a Enrica Paolini, la più giovane delle 2007. Le altre: Alexandra Agiurgiuculese, Nicole Tammaro, Giulia Dellafelice, Elizabeta Havryliv, Alice Capozucco, Gaia Pozzi, Giorgia Galli, Lorjen D’Ambrogio, Sofia Sicignano, Isabelle Tavano, Tara Dragas e Viola Sella. Ma la favorita resta ovviamente il “Vulcano di Chiaravalle” che dopo il trionfo di un anno fa ha iniziato la scalata ai record, su tutti il titolo di campionessa del mondo.

Scaramanzia

—  

“Mi concentrerò su me stessa – continua la 21enne ginnasta di Fabriano – affrontare Sofia è lo stimolo a migliorarsi sempre. Il mio è un percorso step by step che guarda ai Mondiali di fine agosto, dove andrò a caccia del pass per l’Olimpiade di Parigi. Ma sono scaramantica e non aggiungo altro… Di certo il mio approccio è cambiato, con Julieta (Cantaluppi, ndr) non c’è più un insegnamento quotidiano, ora ci veniamo incontro per ogni singola esigenza”.

Milena scalpita, da poco ha cambiato casa e intanto coltiva mille possibilità per il post carriera. “Mi serviva più spazio, ma sono rimasta accanto alla palestra. La Barbie che mi rappresenta? Per lei c’è sempre spazio, sono felicissima d’essere un esempio per le bambine, significa che oltre allo sport c’è qualcosa di umano e di bello da trasmettere”. Quello che la ginnastica non è riuscita a fare negli ultimi mesi, per le note vicende dei presunti abusi nella ritmica. “Ma ora la situazione sembra si sia calmata, o almeno lo spero”.

Programma

—  

Milena Baldassarri sarà in pedana venerdì e sabato con i suoi quattro esercizi, “quattro storie da raccontare”. La competizione si aprirà domani con le qualificazioni dell’Insieme Allieve e la seguente finale tra le migliori otto squadre. In serata, invece, l’Assoluto che ricalca il programma internazionale – anche in vista della World Cup di Milano del 21-23 luglio – e si dividerà in due parti. Cerchio e palla, appunto, venerdì dalle 20 e allo stesso orario il giorno successivo gli esercizi a clavette e nastro che assegneranno il titolo al termine del concorso generale. Sabato 10 giugno andranno in scena anche qualificazioni per la gara di squadra Giovanile e Open. Infine, domenica 11 giugno si chiuderà con le finali di specialità degli Assoluti (diretta video sul nostro sito) e con le finali a otto Giovanile e Open.


Source link