Assoluti scherma 2023, Cuomo e Navarria campioni di spada a La Spezia


Agli Assoluti di La Spezia prima volta del poliziotto figlio d’arte e conferma per l’esperta friulana dell’Esercito

Valerio Cuomo e Mara Navarria sono i nuovi campioni d’Italia della spada individuale. È il verdetto della terza giornata agli Assoluti 2023 di La Spezia, nel venerdì che ha visto salire sulle pedane del PalaMariotti spadiste e spadisti.

La “prima di Cuomo

—  

Prima volta per Valerio Cuomo, il partenopeo delle Fiamme Oro che ha conquistato il tricolore nella gara maschile a coronamento di una prestazione travolgente, sancita dalla vittoria in finale per 9-6 sul giovanissimo Matteo Galassi, portacolori del Centro Sportivo Carabinieri che – a 18 anni appena compiuti – è salito sul secondo gradino del podio nella massima competizione nazionale. Bronzo per altri due protagonisti della nuovissima generazione della spada italiana, ancora categoria under 20, William David Sica della SS Lazio Scherma Ariccia (fermato in semifinale sul 15-10 da Galassi) e Simone Mencarelli delle Fiamme Oro (che si era visto invece sbarrare la strada della finale da Cuomo per 15-12). Grande emozione per Valerio Cuomo, sul tetto d’Italia 26 anni dopo papà Sandro, l’olimpionico che nel 1997 vinse il suo quarto titolo agli Assoluti. “È bello vincere questa gara così importante come ha fatto mio padre in ben quattro edizioni, e ancor di più farlo nell’anno in cui il Calcio Napoli ha vinto lo scudetto che mancava dal 1990”, ha sorriso lo spadista.

Poker Navarria

—  

Nella prova femminile ha calato il poker Mara Navarria. La friulana del Centro Sportivo Esercito si è laureata campionessa italiana per la quarta volta in carriera, imponendosi in finale con il punteggio di 15-11 contro Giulia Rizzi, portacolori delle Fiamme Oro che fu invece scudettata nel 2021, in un derby tra corregionali. Sulla strada verso il tricolore, Navarria aveva superato in semifinale, al minuto supplementare, l’avversaria-compagna di sempre Rossella Fiamingo (10-9 il risultato) dei Carabinieri, che divide il terzo gradino del podio con Carola Maccagno dell’Aeronautica Militare, la più giovane delle medagliate, classe 2003. Così Navarria dopo il suo titolo numero quattro: “Ho sempre voglia di migliorarmi, con questo spirito, lavorando sodo, sono riuscita a portare a casa questo quarto titolo che per me rappresenta un grande traguardo e un’iniezione di fiducia in vista dell’Europeo di Plovdiv”.

Programma

—  

Domani ai campionati italiani di La Spezia sarà ancora protagonista la spada, con le competizioni a squadre maschile e femminile.


Source link