Basket, finale scudetto: Virtus Bologna-Milano 69-61, serie 1-2


Alla Segafredo Arena finisce 69-61 (serie 2-1 Milano): male l’attacco degli ospiti che ha chiuso col 43% da 2 e 27% da 3, solo Baron in doppia cifra con 15 punti. Per Bologna Hackett il migliore realizzatore con 13 punti. Gara-4 tra due giorni

Si continua a rispettare il fattore campo, nella finale scudetto. Dopo i due successi di Milano, tocca stavolta alla Virtus siglare il punto che accorcia la serie: 69-61 per l’1-2, e tra 48 ore si rigiocherà alla Segafredo Arena. Bologna parte con Hackett, Belinelli, Cordinier, Shengelia e Mickey, Milano risponde con Napier, Baron, Shields, Voigtmann e Melli. Subito due triple Olimpia fanno capire che la squadra di Messina privilegerà molto le conclusioni dalla lunga distanza. Bologna però resta attaccata, difende, mette giù tanti rimbalzi e con Teodosic impatta sul 13, per poi chiudere la prima frazione sotto di 2, 15-17. Nel secondo quarto c’è subito il sorpasso virtussino (19-17), Hackett piazza la tripla del +6 (26-20) dopo 15’, anche Teodosic allunga con un’altra tripla (29-20), mentre dall’altra parte Baron è in serata (13, finirà con… 15): al riposo il tabellone indica 34-29 per le V nere.

Ripresa

—  

Il vantaggio di 5 lunghezze arriva a 11 (44-33) dopo 4’ dall’ingresso dagli spogliatoi, in coincidenza del terzo fallo di Shields. Ancora 50-39, Cordinier sbaglia il possibile +12, dopo 28’ l’inerzia della serata sembra più che evidente anche perché Milano insiste con le triple ma le percentuali sono scarse. Napier e Melli sbattono la palla sul ferro, poi sempre Napier in entrata fa un numero per il -8 (50-42) a meno di un minuto della serata. Ma Belinelli con un tiro in acrobazia fissa il 52-42 di fine terzo quarto. Gli ultimi 10’ cominciano con Cordinier che subisce da Hines fallo mentre era al tiro da tre, Shields da 3 va per il -7 (56-49 al 34’), Milano non trova però mai il guizzo per ricucire interamente lo strappo. A -3’40” Shields fallisce la tripla del possibile -4, dall’altra parte Hackett riporta i suoi sul +10. Fine dei giochi, la Virtus gestirà gli ultimi 120 secondi in totale relax. E venerdì sarà gara-4, sempre in casa virtussina.

Virtus: Hackett 13, Teodosic 12, Mickey e Belinelli 10

Milano: Baron 15, Melli 9, Shields 8


Source link