Basket, la Reale Mutua allunga la serie: Gara 3 finisce 78-67

La Reale Mutua riesce ad allungare la serie e vince Gara 3 con il punteggio di 78-67. Tra quarantotto ore di nuovo in campo sul parquet del Pala Gianni Asti per Gara 4.

In questa partita, miglior realizzatore della squadra di coach Ciani è stato Pepe con 17 punti.

Il primo canestro della partita porta la firma di Varnado, ma dall’altra parte Pepe risponde con la stessa moneta (3-3). Si sblocca anche Guariglia che segna il canestro del -1 (8-7 dopo 2’30” di gioco). Segna Mayfield in contropiede e la Reale Mutua trova un possesso pieno di vantaggio (11-8).

Si entra nella seconda metà di primo quarto con Torino avanti 15-10. Segna da tre punti anche Jackson ed i gialloblù vanno sul +8 (22-14). Pistoia però risponde con un parziale di 9-0 che la riporta avanti (23-22) costringendo coach Ciani al time-out. Al rientro in campo Zanotti segna la tripla del nuovo vantaggio torinese (25-23). Il primo quarto va in archivio con la tripla di Vencato che fissa il punteggio sul 28-25.

Il secondo periodo si apre con un parziale di 6-0 in favore della Reale Mutua che va sul +9 (34-25) e questa volta è la panchina pistoiese dopo appena 1’30” a fermare la partita. Dopo la sospensione si sblocca Pistoia grazie alla tripla di Copeland (34-28). Mayfield segna la prima tripla di serata e la Reale Mutua tocca la doppia cifra di vantaggio (39-29 dopo 4’ di secondo quarto).

Pistoia però si riavvicina sul -6 grazie a Wheatle (39-33), ma Jackson infila il jumper del nuovo +8 (41-33 a 4’ dalla pausa lunga). Pepe spara ancora da tre punti e Torino va di nuovo sul +10 (46-36). Wheatle schiaccia in contropiede e la Giorgio Tesi Group si riporta sul -7 (47-40 a 1’12” dall’intervallo lungo) e la panchina torinese decide di parlarci su. Si va all’intervallo lungo sul 49-40 per la Reale Mutua.

Il secondo tempo si apre con il canestro allo scadere dei 24” di Vencato che porta Torino sul +11, che diventa +14 grazie alla tripla di Guariglia (54-40). Pistoia risponde con il canestro di Wheatle (54-42 dopo 2’30” di gioco). Pistoia si riavvicina grazie a Wheatle e Saccaggi (56-47). Le due squadre entrano nella seconda metà di quarto con Torino avanti 56-49.

La squadra pistoiese torna ad un solo possesso di distanza grazie a Magro (56-53 a 2’30” dall’ultima pausa). Dopo il pareggio ad opera di Varnado, la Reale Mutua torna avanti grazie al gioco da tre punti di Vencato (59-56). Il terzo quarto si chiude sul 61-59 in favore di Torino.

L’ultimo quarto si apre con il canestro del pareggio di Del Chiaro, ma Vencato riporta subito avanti la Reale Mutua (63-61). Pepe dopo la pausa in panchina entra e spara subito da tre (66-61 a 6’30” dalla fine). Jackson segna il jumper dalla media che vale il +7 (68-61 dopo 4’ di gioco) e coach Brienza decide di fermare la partita con il time-out. Pistoia torna a -5 grazie a Copeland (68-63 a metà ultimo quarto).

È ancora Copeland con la penetrazione a riportare Pistoia ad un solo possesso di distanza (70-67), ma Guariglia segna il nuovo +5 a 2’30” dalla fine, che diventa +9 grazie ai quattro punti consecutivi di Jackson (76-67) a 1’20” dalla fine. Il canestro di Mayfield scrive la parola fine su Gara 3: Torino vince 78-67 e riapre la serie.

Reale Mutua Basket Torino – Giorgio Tesi Group Pistoia 78-67 (28-25, 49-40, 61-59)

Reale Mutua Torino: Mayfield 13, Vencato 12, Taflaj, Ruà NE, Schina, Jackson JR. 16, Poser 4, Guariglia 11, De Vico NE, Beltramino NE, Pepe 17, Zanotti 5. All.: Franco Ciani.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Benetti, Della Rosa 2, Copeland 17, Farinon NE, Saccaggi 3, Del Chiaro 4, Magro 4, Allinei NE, Pollone 2, Varnado 22, Wheatle 13. All.: Nicola Brienza.

Il commento di coach Franco Ciani: “La costante di tutta la serie l’abbiamo evidenziata: l’intensità, l’aggressività e la grande capacità di ostacolare lo sviluppo del gioco degli avversari e quelle che sono le loro migliori caratteristiche.

È evidente che rispetto alle prime due partite siamo stati un po’ più bravi ad avere più continuità di rendimento difensivo e a limitare l’efficacia di alcune situazioni tattiche che nelle prime due partite ci avevamo messo in difficoltà. Ci siamo ritrovati con un certo tipo di atteggiamento e di sicurezza che per merito di Pistoia avevamo smarrito.

Un ruolo fondamentale l’ha avuto il pubblico: giocare con la spinta che oggi è stata particolarmente forte proprio nei momenti di maggiore difficoltà, in quel momento siamo stati spinti e trascinati dai nostri tifosi e questo ci ha permesso di arrivare in fondo alla partita in controllo. Speriamo che fra due giorni noi saremo in grado di fare lo stesso tipo di partita e che il nostro pubblico sia nuovamente pronto a darci una mano per allungare ulteriormente la serie”.


Source link