Colline di Firenze, 45 residenti al Tar contro il cancello di Prandelli

Un ricorso al Tar per non far realizzare un nuovo cancello di accesso alla proprietà fiorentina dell’ex allenatore della Nazionale e della Fiorentina Cesare Prandelli. Lo hanno firmato 45 residenti del Bobolino, zona di pregio sulle colline di Firenze, contro l’ex ct della Nazionale, il Comune di Firenze e la Soprintendenza. Il ricorso sarà discusso davanti al Tar della Toscana il 17 aprile.

Prandelli ha una villa su via San Leonardo e vorrebbe realizzare un cancello di accesso nella parte a sud, su via della Madonna della Pace, come riporta il Corriere Fiorentino. Però per i residenti quell’opera verrebbe completata “mediante un taglio del muro” ponendo problemi di “compatibilità paesaggistica” oltre a “determinare un aumento del traffico veicolare pesante a detrimento delle peculiari caratteristiche del quartiere e dei valori degli immobili”, inoltre, secondo i ricorrenti “l’area costituisce uno dei più importanti spazi aperti residuali a ridosso delle mura trecentesche di Firenze e del giardino di Boboli”.

Prandelli però ha già ottenuto le autorizzazioni del Comune e della Soprintendenza, le cui “valutazioni – spiegano i suoi legali – sono insindacabili da parte del giudice amministrativo”, inoltre, aggiungono, si tratta di un accesso verso un terreno agricolo scosceso, percorribile solo a piedi o con trattori.


Source link