Djoko, piemontese di Macedonia, premiato a nome di tutti i contadini stranieri


Lui si chiama Djoko Dimov, ma per tutti è Giorgio. Viene dalla Macedonia e costruisce il paesaggio con le mani potando viti, curando i filari e vendemmiando. Arrivò nelle Langhe come clandestino più di vent’anni fa, nell’angolo di Piemonte dove la terra ha il nome di un vino, e il vino quello di una terra: Barolo. “Dopo un anno, il mio datore di lavoro mi regolarizzò e così sono rimasto, mi sono sposato, ho messo su famiglia, ho due figli e con mia moglie Suzana abbiamo anche comprato casa ad Alba“.


Source link