Femminicidio a Incisa Scapaccino, custodia in carcere per Paolo Riccone

Solo un giorno fa Paolo Riccone, 57enne ricercatore ad Alessandria, ha confessato l’omicidio della compagna Floriana Floris, 49 anni, trovata morta venerdì scorso nell’appartamento in piazza XX Settembre a Incisa Scapaccino. Riccone ha ucciso la donna e subito dopo ha tentato il suicidio.

Nel pomeriggio di oggi, presso l’ospedale Cardinal Massaia di Asti, i carabinieri dal Nucleo Investigativo di Asti insieme alla Compagnia di Canelli, hanno dato esecuzione a un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Alessandria nei confronti di Paolo Riccone.

Il provvedimento è stato emesso in seguito alle indagini condotte dai carabinieri, dopo gli esiti dell’autopsia e dopo la confessione che l’uomo ha rilasciato ieri durante l’interrogatorio davanti al magistrato in ospedale. Qui si trovava in sedazione indotta, in terapia intensiva dopo aver ingerito un mix di farmaci per porre fine alla propria vita.

Riccone ha dichiarato di aver ucciso Floriana Floris perché in preda a un raptus.


Source link