Ferrari, Leclerc omaggia il mito Villeneuve: casco dipinto coi colori di Gilles


Il monegasco rende omaggio al canadese, scomparso tragicamente nel 1982. Presentato un casco che si ispira alla livrea scelta da Gilles durante la sua carriera 

Pochi piloti in F1 hanno saputo coniugare velocità e spettacolo come Gilles Villeneuve. Il canadese è ancora oggi un mito per l’universo Ferrari, compreso Charles Leclerc. Il pilota monegasco ha approfittato della tappa a Montreal, sulla pista intitolata proprio a Gilles, per sfoggiare un omaggio speciale nei confronti del suo predecessore. Si tratta di un casco che si ispira alla livrea esibita da Villeneuve nel corso della sua carriera in F1, dall’esordio nel 1977 al tragico 1982.

Ricordo

—  

Leclerc ha rivelato il casco prima delle prove libere del GP del Canada. La livrea prevede un rosso acceso che domina nella parte laterale. Una piccola variazione rispetto all’arancio scuro che caratterizzava la livrea di Villeneuve. Nella parte superiore, al centro, e, in misura minore, sui lati spicca un blu tendente al nero. Jacques, figlio di Gilles, raccontò che questo disegno nacque senza un significato preciso, accostando due colori scelti dal padre tra le matite a disposizione. Villeneuve non cambiò mai questa livrea durante la sua carriera, dato che, a suo parere, lo rendeva facilmente identificabile.

ispirazione

—  

Leclerc ha più volte dichiarato di non avere dubbi sul suo stile di guida, spesso vicino se non oltre il limite. Un tratto che inevitabilmente, agli occhi dei tifosi, lo accosta all’indole spericolata di Villeneuve. Tra l’altro proprio Gilles sarebbe il primo pilota della Ferrari raggiungibile da Charles in caso di vittoria. Il monegasco è fermo a quota cinque centri in F1, tutti arrivati con la Rossa di Maranello. Il canadese si fermò a quota sei prima dell’incidente fatale in Belgio nel 1982.


Source link