Fuori pericolo la bimba precipitata dal terzo piano in San Donato

È uscita dalla terapia intensiva la bambina di due anni e 4 mesi che ieri è caduta lunedi pomeriggio dal terzo piano di un palazzo di via Medail 21, quartiere San Donato. I medici hanno sciolto la prognosi, la bimba non è più in pericolo di vita. 

La bambina è stata trasferita questa mattina in un reparto di degenza dell’ospedale Regina Margherita dove proseguiranno le cure. Proseguono intanto gli accertamenti per chiarire che cosa sia accaduto nel pomeriggio di lunedi. Secondo quanto accertato fino a questo momento dagli investigatori della squadra mobile che indagano su quello che è stato certamente un incidente, la bimba era in braccio alla mamma quando è caduta da un’altezza di dieci metri.

Nella caduta aveva riportato una grave frattura occipitale e un trauma toracico e polmonare causato dall’impatto con l’asfalto.  Le indagini sono coordinate dalla pm Manuela Pedrotta, al momento non ci sono ipotesi di reato o indagati. La madre della bimba, di origine egiziana, è stata sentita a lungo per ricostruire quei drammatici momenti: è stata lei a raccontare di come la piccole le è scivolata tra le mani mentre la teneva in braccio. Le tende degli appartamenti sottostanti hanno attutito in parte la caduta della bambina.


Source link