Ibra sui social: “A Milano sono cresciuto. Mino, ce l’abbiamo fatta”


Lo svedese ripercorre la sua carriera con un post su Instagram, chiudendo con una dedica a Raiola: “La corsa è finita, ce l’abbiamo fatta”

Mancava solo il post d’addio, e alla fine eccolo qui, con la foto dei suoi piedoni in bella vista e alcune parole per ricordare la sua carriera. Ibrahimovic ha salutato il calcio a 41 anni all’ultima giornata contro il Verona, senza giocare. Attraverso un post su Instagram, ha ripercorso brevemente la sua storia nel pallone, dal ghetto di Rosengard in Svezia fino all’amato Milan.

Leone

—  

Queste le parole di Ibra: “È iniziato con un sogno. Un sogno che si è trasformato da impossibile a possibile. Sono nato a Malmo. Cresciuto ad Amsterdam. Diventato più saggio a Torino. Sono diventato un leone a Barcellona. Cresciuto a Milano, poi ho avuto nuove prospettive a Parigi. Ha guadagnato resistenza a Manchester e mi sono divertito a Los Angeles. E poi finalmente ho trovato pace nella mia nuova patria, a Milano. E l’eredità che spero di lasciarmi alle spalle sono tutti i nuovi Zlatan fatti da me. Tutti quelli che hanno il cuore di un leone. Tutti quelli che hanno il fuoco ardente negli occhi. Tutti quelli che capiscono veramente che l’impossibile non è niente. Grazie di tutto”. L’ultima dedica per Mino Raiola, lo storico agente dello svedese scomparso il 30 aprile 2022: “Mino, ce l’abbiamo fatta! La corsa è finita. È stato un viaggio fantastico. Mi manchi”.


Source link