Il condominio di Cervinia rischia di crollare. Sgomberati i cento alloggi per ordine del sindaco


Martedì una nota dei vigili del fuoco. Ieri, l’ordinanza della sindaca di Valtournenche, Elisa Cicco. Va sgomberata una parte del condominio Grand’Ourse, a Cielo Alto di Breuil-Cervinia, per “scongiurare il pericolo per l’incolumità pubblica e privata” a causa del “dissesto statico” di parte dell’edificio.

La porzione interessata, indicata come “lotto 2”, comprende un centinaio di alloggi, dei quali solo due sono abitati e gli altri ospitano seconde case utilizzate per vacanza.

Cicco ha decretato “l’inagibilità temporanea” anche della rampa di accesso all’autorimessa, la cui copertura potrebbe essere soggetta a “un cedimento imminente”. L’ordinanza di sgombero sarà valida sino “al ricevimento di una perizia statica giurata attestante la stabilità dell’intero edificio”, che i vigili del fuoco chiedevano di produrre entro 10 giorni.

L’edificio, parte di un complesso degli anni ’80 è soggetto da decenni a fenomeni di fessurazioni dei soffitti e dei muri. Ma arrivano da lontano i problemi idrogeologici del versante di Cielo Alto. A febbraio 2005, le crepe e i rigonfiamenti a solai e pareti imposero sopralluoghi di forestali e vigili del fuoco e una perizia della procura. La struttura si stava letteralmente spostando. Ci sarebbe una antica deformazione nel terreno di circa 7 chilometri quadrati di Cielo Alto sul quale sorge anche il condominio.


Source link