Il giurista Di Bucci nuovo cancelliere del Tribunale Ue


Il giurista originario di Asti, Vittorio Di Bucci, è il nuovo cancelliere del Tribunale dell’Unione europea dai giudici del Tribunale per un mandato di sei anni, dal 5 giugno 2023 al 4 giugno 2029.

Terzo cancelliere del Tribunale dalla creazione di questo organo giurisdizionale nel 1989, Di Bucci succede a Hans Jung e ad Emmanuel Coulon. Di Bucci ha intrapreso gli studi in giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Torino, conseguendo la laurea in giurisprudenza nel 1986. Ha proseguito gli studi presso l’università di Nancy II dove ha conseguito, nel 1988, un diploma post universitario in diritto comunitario.
Nel 1987 è entrato in servizio alle dipendenze della Corte di giustizia come giurista linguista presso l’unità di traduzione italiana. Nel 1988, è stato assunto in qualità di referendario al gabinetto del giudice G. Federico Mancini, funzione che ha occupato fino al 1991 e poi nuovamente tra il 1994 e il 2000.
Tra il 1991 e il 1994, Di Bucci ha fatto parte del team ‘Trasporti, ambiente, consumatori’ del servizio giuridico della Commissione Ue, e poi nel 2000 nel team ‘Aiuti di Stato e antidumping’. Tra il 2007 e il 2010, è stato membro, poi consigliere giuridico del team ‘Concorrenza’. Nel 2010 è stato nominato consigliere giuridico principale del team ‘Aiuti di Stato e antidumping’ e ha occupato il medesimo ruolo nel team ‘Diritto commerciale’ dal 2014 al 2023.


Source link