Interamnia compie 50 anni: a Teramo il grande evento della pallamano


Dal 4 al 15 luglio una “Olimpiade” dell’handball con 70 nazioni, 190 città, 220 squadre e 7 mila partecipanti. Il ministro dello Sport Abodi: “In altri Paesi questo sport ha ottenuto grandi risultati. Cercherò di fare la mia parte affinché si affermi anche qui”

Cinquant’anni di Interamnia. Cinquant’anni di grande pallamano. Ma anche 50 anni di inclusione attraverso lo sport come illustra il simbolo della manifestazione in programma come sempre a Teramo dal 4 al 15 luglio: una mano colorata, che rappresenta i cinque continenti, ma “può anche rappresentare i cinque sensi”, come dice il ministro dello sport Andrea Abodi che ha partecipato questa mattina alla presentazione romana dell’evento.

L’evento

—  

Sarà una vera e propria “olimpiade” dell’handball con 70 nazioni, 190 città, 220 squadre e 7mila partecipanti. Ci sarà tutta la pallamano che c’è, come dimostrano i nuovi tornei al via: l’Interamnia Master Cup dedicato ai campioni over 50 (Tunisia, Italia, Polonia); l’Interamnia Wheelchair Cup, torneo in carrozzina; l’Interamnia Unite Grand Prix dedicato invece alle squadre universitarie (provenienti da Cina, Taiwan, Senegal, Madagascar, Uzbekistan e India); l’Interamnia Beach Cup riservato ovviamente al beach handball. “In altri Paesi la pallamano ha ottenuto grandi risultati. Cercherò di fare la mia parte – ha detto ancora Abodi – affinché questa disciplina si affermi anche qui. E poi Interamnia è molto più di un evento sportivo”.

TANTO MONDO

—  

La manifestazione – forte del riconoscimento di “Difensore dei Diritti Umani” conferito nel 2014 da Amnesty International – si svolgerà infatti all’insegna dell’apertura al mondo. Nel corso delle giornate, in Piazza Martiri della Libertà, si alterneranno performance, concerti, gemellaggi sportivi con rappresentative provenienti da tutto il mondo. E il programma non si fermerà alla pallamano, perché è in programma anche una gara podistica e fra le associazioni di riferimento ci sono anche Crazy For Football e la Fondazione degli Europei 2024 di atletica, in programma a Roma dal 7 al 12 giugno del 2024.

MADE IN ITALY

—  

Alla presentazione di questa mattina c’erano fra gli altri il patron organizzativo, Pierluigi Montatuti, e il presidente federale Pasquale Loria. Con loro, Silvia Salis: “È un’ottima notizia che questo sport sia praticato da tante ragazze – ha detto la vicepresidente del Coni – ed è importante lo spazio che le donne trovano all’interno della pallamano. Inoltre questo tipo di iniziative in età giovanili sono fondamentali per sviluppare la consapevolezza sportiva, oltre che per valorizzazione del Made in Italy”.


Source link