Judo, Scutto e Giuffrida, impresa doppia nel Grande Slam: prima volta per l’Italia


Ad Astana le due azzurre trionfano nello tesso Slam dandosi il cambio nei 48 e 52 kg: risultati importanti per i ranking in chiave olimpica

Si chiamano Susi Scutto ed Odette Giuffrida e sono le due stelle di un’Italia che ha vinto come mai prima. È accaduto nella prima giornata di gare ad Astana, il Grand Slam in Kazakistan, ed è stata la prima volta che il judo italiano è riuscito a conquistare due trionfi in uno Slam. Una dopo l’altra, prima Assunta Scutto ha vinto la finale per il primo posto nei 48 kg e, pochi minuti più tardi, Odette Giuffrida ha fatto lo stesso in quella dei 52 kg. Un piccolo grande capolavoro di due piccole, immense donne.

Gioiello Scampia

—  

Scutto, 21 anni, cresciuta a Scampia con Gianni Maddaloni ed ora in forza alle Fiamme Gialle, ha già due terzi posti ai Mondiali senior (2022 e 2023), ma non si ferma di fronte a niente e nessuna ed in Kasakistan ha vinto il suo secondo oro in un Grand Slam superando l’uzbeca Fotimakhon Tursunboeva, l’azera Leyla Aliyeva, la russa Kristina Dudina (Ain) ed in finale la spagnola Laura Martinez Abelenda. Nel ranking mondiale Assunta Scutto sale così dal terzo al secondo posto, scavalcando la giapponese Natsumi Tsunoda e facendo sentire il fiato sul collo alla francese Shirine Boukli. Odette Giuffrida invece, di anni ne ha ventotto, ma riesce ad essere ancora e sempre sorprendente nella sua mostruosa continuità ai vertici della categoria dopo due medaglie olimpiche (2016 e 2021), una medaglia mondiale (2023) ed una voglia di oro olimpico alimentata anche dal primo posto conquistato oggi ad Astana superando la francese Julie Weill Dit Morey, l’uzbeca Gulkhayo Juraeva, l’azera Gultaj Mammadaliyeva ed in finale la giapponese Ryoko Takeda, beffata con un’intuizione di grande classe a venti secondi dal termine. È stata una giornata fantastica per Francesco Bruyere, il capo-allenatore della squadra femminile, che è andato vicinissimo al terzo podio di giornata con Francesca Milani, quinta nei 48 kg. “Siamo venuti per consolidare le posizioni in ranking e torniamo a casa con due trionfi pesantissimi – ha commentato Bruyere – Susy e Ody sono state superlative, hanno gestito bene tutta la gara mostrando lucidità e intelligenza. Per Susy è il secondo successo in un grande slam a conferma della sua immensa e continua crescita, per Ody invece è il quattordicesimo podio in un Grande Slam e non serve aggiungere altro. Insieme fanno un record, due vittorie per la prima volta in un unico Grande Slam per l’Italia. Sono molto orgoglioso di queste ragazze e di questa Nazionale che oggi porta a casa anche un ottimo e strettissimo quinto posto per Francy Milani. Avanti così, brave ragazze”.


Source link