Juve, Giuntoli: “Allegri? Facile dare colpe, si perde tutti insieme. Manna? Non commento”

Il direttore tecnico bianconero prima della partita con la Lazio: “Manna? Non commento le indiscrezioni. Prematuro parlare di mercato, decideremo il futuro in base alla competizione che faremo”

“Non commento indiscrezioni, vorrei parlare della partita”. Il direttore tecnico della Juventus Cristiano Giuntoli, a pochi minuti dal via della semifinale di andata di coppa Italia contro la Lazio, respinge così richieste di commento sulla notizia del giorno, l’approdo del suo “vice” Giovanni Manna al Napoli la prossima stagione. E ai microfoni di Mediaset risponde sullo stesso tono anche alle domande sul fatto che Allegri sia sotto osservazione alla luce anche dell’ultimo periodo molto difficile: “È una partita importante per la Juventus… È troppo facile dare delle colpe. Quando vinciamo lo facciamo insieme e quando non vinciamo lo stesso. È il nostro motto, dalla società all’allenatore ai giocatori. E’ un momento delicato in cui le cose non stanno andando nel verso giusto, contiamo di invertire questa tendenza”. 

mercato e futuro

—  

“In questo momento non mi sento di parlare di mercato e di futuro, siamo molto concentrati sul presente perché è da qui che si possono buttare le basi – risponde Giuntoli sul tema dei cambiamenti in arrivo in estate -. Intanto puntiamo alla finale di coppa Italia e ad arrivare prima possibile in Champions League. Sappiamo che possiamo farlo, poi decideremo il futuro della Juventus in base alla competizione che andremo a fare e al budget che avremo di conseguenza. E’ prematuro parlare di mercato, sicuramente sarà un mercato corretto e in linea con la nuova Juventus in termini di rispetto dell’equilibrio economico e finanziario e di cercare di essere competitivi in Italia e speriamo all’estero”. 

la crisi

—  

“Sicuramente rispetto all’andata ci è venuta a mancare un po’ di buona sorte, qualche gol fatto alla fine e altri episodi girati nel verso giusto, che al ritorno invece sono girati per il verso sbagliato”, è l’analisi di Giuntoli sul periodo da sette punti nelle ultime nove partite in campionato. “Non ci dobbiamo attaccare alla sorte ma al lavoro e al quotidiano. Sul piano tecnico poi, Vlahovic è mancato qualche partita tra squalifiche e infortuni, lo stesso Milik, Kean sta rientrando adesso dopo quattro mesi… Abbiamo fatto sempre del reparto offensivo la nostra forza, e ultimamente invece non siamo mai stati tutti. Non voglio dare appigli a nessuno ma questa è la verità. Dobbiamo stare più sereni possibile, è un privilegio avere pressioni alla Juventus e siamo contenti di doverle sopportare: cerchiamo di lavorare di più nel quotidiano, stare più sereni e fare qualche punto in più delle prossime gare. Abbiamola possibilità di farlo e contiamo vivamente di riuscirci”.




Source link