“La bici non attirò il fulmine”. Archiviata la morte di Balocco


Non sono state le biciclette ad attirare la scarica elettrica che si scatenò nel pomeriggio del 26 agosto scorso lungo la strada sterrata sotto il monte Blegier, vicino al colle dell’Assietta, uccidendo Alberto Balocco e Davide Vigo.

Gli accertamenti svolti dalla procura hanno escluso ogni possibile causa che abbia contribuito al tragico evento atmosferico, ed è per questo che il fascicolo che era stato aperto subito dopo il decesso dell’imprenditore dell’omonima azienda dolciaria e dell’amico che era con lui, è stato chiuso con un’archiviazione.


Source link