Ligue 1, Farioli a Nizza: dal boom alla crisi

Prima parte di stagione anche da capolista, poi il crollo che ha innervosito l’ambiente. Eintanto sul tecnico hanno messo gli occhi…

A formalizzare la crisi ci ha pensato il portiere. E non tanto per i due gol presi sabato in casa dal Nantes (1-2), squadra che lotta per salvarsi, ma per tutto quello che ha portato a quei due gol. Ossia l’atteggiamento di una parte dei compagni di squadra che, per Marcin Bulka, vanno in campo “senza averne davvero voglia”. Lo stesso la pensa il capitano, Dante che difende l’allenatore Francesco Farioli: “Troppo facile dire che va cambiato il tecnico quando le sue idee non sono rispettate”. Insomma, lo spogliatoio del Nizza sta implodendo, nel peggior momento della stagione, visto che mancano sette giornate al termine e i posti per l’Europa sono sempre più contesi, al di là dell’attuale, traballante, quinto piazzamento, a -3 dalla zona Champions. Visto il contesto un miracolo per Farioli finito comunque nel taccuino di un paio di club italiani. 


Source link