Marrakech: che bel Berrettini, batte facile Shevchenko. Avanti anche Cobolli

Agli ottavi Matteo troverà lo spagnolo Munar e l’ipotesi di un derby con Sonego ai quarti non è da scartare. Flavio, testa di serie numero 8, al prossimo turno sfiderà Kotov

Giuseppe Di Giovanni

Parte bene la giornata del tennis italiano, con Matteo Berrettini e Flavio Cobolli che riescono a raggiungere gli ottavi di finale dell’Atp 250 di Marrakech (Marocco). Ottima prova di Matteo, che continua a mostrare progressi dopo i tornei di Phoenix e Miami e surclassa Aleksandr Shevchenko. Il kazako, testa di serie numero 6 del seeding, viene travolto dal ciclone Berrettini, che passa 6-2 6-1. L’unico precedente, giocato un anno fa proprio a Phoenix, aveva visto Shevchenko vittorioso in 3 set. Non c’è mai stata partita in questo caso, con Berrettini che distrugge l’avversario in un’ora e 15 minuti. Il romano troverà lo spagnolo Munar agli ottavi, giocatore scomodo ma sicuramente battibile. Ad affrontare Lorenzo Sonego, testa di serie numero 4 che ha usufruito di un bye al primo turno, sarà l’indiano Sumit Nagal, che ha battuto il francese Moutet in 3 set. L’ipotesi di un derby Berrettini-Sonego ai quarti non è assolutamente da scartare. Anzi, partono entrambi da favoriti. 

COBOLLI OK

—  

E’ un Flavio Cobolli eccellente quello che inaugura la stagione sulla terra e batte nettamente il giordano Abedallah Shelbayh 6-1 6-4, ottenendo l’accesso agli ottavi di finale dell’Atp 250 di Marrakech. In Marocco fa già molto caldo, ma la stagione sul cemento americana e messicana aveva già messo a dura prova Flavio. La partita dura un’ora e 15 minuti e non è mai in discussione la superiorità del romano, granitico al servizio e aggressivo in risposta. Cobolli, che è testa di serie numero 8, agli ottavi sfiderà Kotov.




Source link