Mercedes AMG GT 63: tuning Renntech da 1200 cavalli


Il preparatore statunitense Renntech è intervenuto sulla coupé Mercedes senza porsi alcun limite. Così l’elaborazione ha regalato quasi 1200 Cv di potenza che regalano prestazioni straordinarie, come lo scatto 0-100 in 2″5

Maurizio Bertera

Sulla nuova Renntech Mercedes Amg GT 63 è facile notare dei badge con la scritta “RIIIX”, nome che il grande tuner statunitense ha voluto dare alla sua ultima creatura. Ma bisogna guardare sotto la veste e aprire il cofano motore per scoprire tutti i particolari dell’incredibile preparazione. La lista degli interventi ha riguardato l’installazione di nuovi turbocompressori ad alte prestazioni, la scelta di una pompa della benzina ad alta pressione e l’adozione di un impianto di scarico sportivo da spaccare i timpani. E proprio perché il sound potrebbe essere davvero esagerato, il tuner ha pensato bene di dotare lo scarico di una valvola a controllo elettronico che in caso di bisogno interviene sull’elemento, regolandolo secondo quanto stabiliscono le norme sull’inquinamento acustico. Va sottolineato che la Amg GT 63 Coupé4 che ha ricevuto la cura di Renntech ha un 4.0 V8 biturbo da 577 Cv: si tratta di un’unità non elettrificata e non presente in Italia, dove Mercedes-Benz commercializza la variante ibrida plug-in, con potenza massima di 843 Cv.

INTERVENTi MASSICCI

—  

Ovviamente, si è ragionato anche sull’aerodinamica: il kit in fibra di carbonio comprende lo splitter, le alette anteriori, le minigonne, il diffusore e uno spoiler regolabile, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente la deportanza. Dopo tutti questi interventi, la vettura è in grado di sprigionare la potenza di 1.196 Cv e 1.256 Nm di coppia massima, ma solo se si utilizza benzina a 100 ottani. Nel caso in cui si fa rifornimento di carburante a 93 ottani, la potenza sfruttabile diventa di 965 Cv e 1.107 Nm, valori comunque molto più alti del modello di base. A beneficiarne sono le prestazioni: la berlina riesce ad accelerare da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e a raggiungere i 160 km/h in 5,5 secondi. 224 i km/h la velocita massima dichiarata.

IL PACCHETTO GRAFICO

—  

Vista da fuori la Renntech Amg GT 63 sembra una vettura pronta per andare in pista, anche grazie ai nuovi accorgimenti estetici. Di profilo si apprezzano i cerchi Renntech Rps 10.2 da 21″ all’anteriore e 22″ al posteriore, montati sugli pneumatici Michelin Pilot Sport 4S nella misura 275/35 all’anteriore e 335/25 al posteriore dietro. Il tocco in più per i ‘fanatici’ è un pacchetto grafico RIIIX opzionale che include l’emblema del cofano del bagagliaio per la carrozzeria e una targa numerata sul cruscotto e una firma sul motore. È il sigillo del fondatore di Renntech, Hartmut Feyhl, che ha lavorato come sviluppatore di motori presso Amg prima di recarsi sulla soleggiata costa sud-orientale degli Stati Uniti e diventare un piccolo mito per gli appassionati. Il costo di tutte le modifiche da parte del preparatore di Stuart, Florida? 94.980 dollari, quindi 88.200 euro.




Source link