Morant sospeso 25 partite dalla Nba dopo il video con la pistola


Il commissioner Silver ha usato la mano pesante vista la recidiva. Lo stop costerà al giocatore di Memphis 7,6 milioni di dollari

Dopo settimane di discussioni e previsioni, alla fine la Nba ha comunicato la squalifica per Ja Morant. Il giocatore reo di aver mostrato una pistola a maggio, durante una diretta Instagram, dopo aver commesso una bravata simile a marzo in uno strip club di Denver, sempre immortalata su IG Live, verrà fermato per le prime 25 partite della prossima stagione.

rischio emulazione

—  

Una pena di certo non morbida ma che, stando anche alle dure parole che Adam Silver aveva pronunciato durante le finali Nba, avrebbe potuto essere anche più pesante. In molti infatti prevedevano, dopo le otto giornate di squalifica per il primo scivolone di Morant, uno stop di più o meno metà della prossima stagione. “La scelta di Ja di impugnare una pistola in diretta sui social è preoccupante, considerato anche il fatto che si era reso protagonista di un episodio simile a marzo per il quale era stato squalificato per otto partite – sottolinea il commissioner in una dichiarazione ufficiale – Siamo preoccupati dall’effetto di emulazione che questo comportamento potrebbe avere sui più giovani. Quindi pensiamo che una squalifica di 25 gare sia appropriata”.

salasso

—  

Lo stop per le prime 25 partite della prossima stagione toglie di fatto Ja Morant da qualsiasi potenziale premio a fine stagione, visto che, con il nuovo contratto collettivo, un giocatore dovrà prendere parte ad almeno 65 gare di regular season per poter diventare eleggibile per gli “Nba Awards”. La squalifica avrà anche un peso sulle finanze della stella dei Grizzlies che verrà multato di 7,6 milioni di dollari, $304,545 per ogni partita saltata. “In questo periodo ho riflettuto molto sul mio comportamento – commenta Morant con una dichiarazione ufficiale – e ho capito di aver ferito tante persone. Voglio scusarmi con la Nba, con i miei compagni e con la città di Memphis. Ai ragazzi che mi considerano un modello voglio solo dire che mi dispiace di averli delusi, da oggi in poi cercherò di essere una persona migliore”.


Source link