“Pasqua da Far West” al carcere di Ivrea. La denuncia del sindacato: “Situazione fuori controllo. Carcere a ferro e fuoco”

Nella serata di sabato e nel tardo pomeriggio di domenica, nel carcere di Ivrea “è accaduto di tutto: Carcere messo a ferro e fuoco, colpi di lamette tra detenuti, una situazione che definire devastante al carcere di Ivrea è riduttivo.”. Lo denuncia il segretario generale dell’Osapp (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) Leo Beneduci.

Lo scorso sabato, i detenuti del primo piano hanno appiccato il fuoco. Il personale è intervenuto in forze, molto era libero dal servizio e, nonostante la festività di Pasqua, si è ugualmente presentato in servizio per dare man forte ai colleghi e, solo grazie a ore di trattative si è riusciti a ripristinare l’ordine e la sicurezza interna; i detenuti sono stati fatti (tutti e tre i piani) evacuare nei cortili di passeggio. Sul posto sono anche intervenuti i vigili del fuoco.

Ieri, invece, svariati episodi critici hanno avuto luogo all’interno del carcere: molti detenuti si sono rifiutati di rientrare nelle rispettive celle accovacciandosi nei corridoi, due detenuti si sono affrontati a colpi di lamette. “La situazione è fuori controllo, i detenuti spadroneggiano, peggio del Far West, il sovraffollamento è spaventoso – dice Beneduci – Il personale di Polizia Penitenziaria in servizio nel carcere di Ivrea è allo stremo delle forze, non ce la fa più! E’ totalmente abbandonato a se stesso, dai vertici, non ha direttive; spesso il personale di servizio ha serie difficoltà per chiudere in cella i detenuti più facinorosi”.

“La situazione è davvero drammatica tanto che giorno dopo giorno sta diventando sempre più pericolosa, il personale naviga a vista, completamente abbandonato a se stesso. Il carcere è senza un comandante titolare – aggiunge – La politica e il Sottosegretario alla Giustizia Andrea Delmastro e Delle Vedove sono interessati al solo carcere di Biella dove sono stati spese diverse centinaia di migliaia di euro per inviare personale in missione forfettaria, le cui ingenti spese sono a carico dei contribuenti, mentre Ivrea ha una delle situazioni più critiche della regione e tutti sono silenti, dalla politica ai vertici del Dap (Dipartimento Amministrazione Penitenziaria), speriamo in interventi rapidi e concreti prima che accada l’irreparabile”.

La Segreteria Osapp del carcere di Ivrea chiede al Sottosegretario Ostellari di fare visita agli Agenti di Ivrea.


Source link