Roma, incidente suv-Smart: morto bimbo di 5 anni. Sfida social in corso?


Lo scontro è avvenuto oggi pomeriggio in zona Casal Palocco. La madre e la sorella del bimbo sono in gravi condizioni. Nell’altra auto viaggiava un gruppo di YouTuber

Questo pomeriggio, mercoledì 14 giugno, a Roma, in zona Casal Palocco, si sono scontrate una Smart Fourfour con a bordo una madre e i due figli e un suv Urus Lamborghini che trasportava cinque persone. Ad avere la peggio sono stati i passeggeri della Smart: la madre, di 29 anni, e la figlia più piccola di 3 anni sono state trasportate in codice rosso all’Ospedale Sant’Eugenio, mentre il figlio di 5 anni, purtroppo, è morto. Il bimbo è apparso subito in condizioni gravissime e subito dopo l’arrivo all’ospedale Grassi di Ostia è deceduto.

Dove è avvenuto l’incidente

—  

Lo scontro tra la Smart e il suv è avvenuto intorno alle ore 15:45 in via di Macchia Saponara, nel tratto che è compreso tra via dei Pescatori e via Archelao di Mileto. In base alle prime ricostruzioni sembra che la Smart provenisse da via Colombo e stesse percorrendo via di Macchia Saponara, mentre il suv Lamborghini era all’incrocio con via Archelao di Mileto.

La dinamica dell’incidente: ragazzi distratti dai social?

—  

Lo scontro tra le due auto è stato molto violento. Gli inquirenti stanno accertando a quale velocità viaggiassero la Smart e la Lamborghini e in che condizioni era il manto stradale, viste le forti piogge di questi ultimi giorni nella Capitale. L’Ansa cita anche un’altra ipotesi: che guidatore e passeggeri nella Lamborghini, quattro ragazzi e una ragazza, tutti ventenni, fossero distratti da una sfida sui social. Infatti gli agenti del X Gruppo Mare della polizia municipale stanno indagando sulla possibilità che lo scontro sia stato causato da una manovra spericolata della Lamborghini mentre era ferma all’incrocio. Il conducente del suv sarà indagato per omicidio e lesioni stradali aggravate e sono in corso anche accertamenti sull’auto, per capire a chi appartenesse e perché i ragazzi ne fossero in possesso e girassero da due giorni nel quartiere, filmandosi con lo smartphone, forse per postare tutto sui social.

La challenge degli YouTuber TheBorderline

—  

Secondo quanto riportato da Il Messaggero, quotidiano di Roma, i ragazzi a bordo del suv Lamborghini sarebbero i membri di un gruppo chiamato TheBorderline che ha oltre 88mila follower su Instagram e più di 600mila iscritti sul canale YouTube. Sarebbero conosciuti nel quartiere di Casal Palocco e molto seguiti sul web. La loro sfida era una corsa di 50 ore a bordo di quell’auto e tutte le tappe sarebbero state riprese e postate sui profili dei quattro ragazzi, che hanno un’età compresa tra i 20 e i 23 anni. Pare che i giovani si alternassero alla guida dell’auto presa a noleggio la scorsa settimana. Non è la prima volta che si cimentano in sfide del genere, in passato ne hanno fatte altre, anche sponsorizzate, a bordo di altri tipi di auto, come Fiat 500 e Tesla.

La morte del piccolo Manuel

—  

Il bimbo che è morto nell’incidente si chiamava Manuel ed era regolarmente nel suo seggiolino a bordo della Smart Fourfour. Anche la sua sorellina era in un altro seggiolino accanto a lui. Purtroppo lo schianto è stato troppo forte e il bimbo era già in arresto cardiaco quando è arrivato il personale del 118, è stato rianimato e stabilizzato, ma in ospedale poi è purtroppo deceduto.




Source link