Sinner subito out in Olanda: eliminato da Ruusuvuori


Pessimo modo di avvicinarsi a Wimbledon per Jannik. Eliminato da testa di serie n.2 ai quarti di ‘s-Hertogenbosch dal finlandese: 6-3 6-4 in 100 minuti. Bastano due break e via

Continua il momento non proprio positivo di Jannik Sinner, con l’inaspettata sconfitta ai quarti di finale dell’ATP 250 ’s-Hertogenbosch, debutto sull’erba stagionale per lui, per mano di Emil Ruusuvuori, 24 anni e numero 42 mondo. Buon giocatore, certo, il finlandese, ma con l’azzurro aveva, fino ad oggi, un parziale di 0 vittorie e 5 sconfitte. Dunque, non partiva certamente favorito. Ed invece, in maniera anche piuttosto netta (6-3 6-4 in un’ora e 20 minuti), Ruusuvuori ha eliminato Sinner, che era la testa di serie numero 2 e il principale favorito in Olanda, dopo l’eliminazione ieri, anche questa a sorpresa, di Daniil Medvedev. 

troppo stanco?

—  

Un Sinner in generale scarico e poco reattivo, lontano parente di quello ammirato sul cemento nei primi tornei dell’anno. Stanco, molto probabilmente, forse deluso dalla stagione sul rosso che non è andata come lui sperava. La palla che sembra non viaggiare più, in risposta non è mai arrivato a 40 contro Ruusuvuori, che da parte sua ha fatto una sbalorditiva partita con la prima di servizio, 29 punti su 29 conquistati, per un 100% di realizzazione veramente raro. Jannik, invece, si è fermato al 63% con tre ace, ma non è stato questo il problema. Sinner ha sbagliato troppo in quella che è la sua forza, lo scambio, soprattutto in lunghezza, segno che non aveva proprio le misure. Ruusuvuori ha fatto il suo, come spesso gli accade, e lo ha fatto molto bene oggi. La partita si è decisa fondamentalmente su due “semplici” break, uno per set, realizzati dal finlandese, sul 2-1 nel primo set e sul 2-2 nel secondo. Ruusuvuori, terza vittoria per lui in carriera su un top 10 e prima semifinale sull’erba in carriera, affronterà il padrone di casa Tallon Griekspoor per l’accesso alla finale del Rosmalen Open 2023. Certo non vincere un torneo, quello olandese, dove, adesso, il più alto in classifica rimasto è il numero 38 del mondo (Griekspoor) e mettere in cascina non fiducia e partita ma dubbi su dubbi, da parte di Sinner, non è certamente il miglior modo di avvicinarsi a Wimbledon. L’altoatesino riprenderà la sua stagione sull’erba dall’ATP 500 di Halle, la settimana prossima.


Source link