“Sporco n…”, insulti razzisti all’arbitro di Terza categoria Vco


Un insulto razzista sentito chiaramente dagli spalti. È questo il motivo che ha convito l’arbitro, Celestin Leopold Ntsama, di Re, direttore di gara della sezione del Vco, che domenica dirigeva il match di terza categoria  Cireggio – Maggiora Calcio, a sospendere la partita al ventiduesimo del secondo tempo.

L’insulto era diretto a lui. «Neg… di m…», sono le parole pronunciate da un tifoso del Maggiora calcio che – dopo la sospensione della partita- ha voluto prendere le distanze dal comportamento del suo giocatore con un comunicato ufficiale comparso anche sulla pagina Facebook della società.

«A seguito dei fatti avvenuti durante la partita di Playoff Provinciali sul campo di Cireggio, che vede un nostro tifoso utilizzare espressioni razziste contro il direttore di gara, la società ASD Maggiora Calcio si dissocia completamente e condanna fermamente questi comportamenti – prosegue il la società – La Dirigenza ed i tesserati tutti si scusano per l’accaduto, consci del fatto che questi episodi non dovrebbero mai accadere, soprattutto su un campo di calcio. La partita era in corso: tre reti per i padroni di casa, zero per gli ospiti e questo aveva scaldato parecchio gli animi sugli spalti. Dopo l’insulto all’arbitro, Ntsama è intervenuto immediatamente fischiando la sospensione della partita. Immediate le scuse della dirigenza del Maggiora che poi ha voluto prendere posizione anche pubblicamente. Da entrambe le squadre è arrivata la solidarietà all’arbitro. Dopo una breve consultazione sul campo si è deciso di chiudere definitivamente la partita prima della fine del tempo regolamentare.

Ntsam oltre alla passione per l’arbitraggio è noto nella comunità come uno degli “angeli del covid”: è coordinatore Oss presso la casa di riposo di Re dedicata al Cuore Immacolato di Maria (nel Vco), struttura di proprietà del gruppo religioso «Silenziosi operai della croce». Durante il primo locdown, nell’aprile del 2020, insieme ad altri colleghi  scelse  la quarantena volontaria sul posto di lavoro, per assciruare l’assistenza agli anziani ricoverati.


Source link