Torna Barriera a cielo aperto a Torino con musica, cinema e incontri

Dopo il successo delle prime due edizioni, torna per il terzo anno consecutivo la rassegna Barriera a cielo aperto che anima l’estate di Barriera di Milano a Torino, dal 16 giugno al 26 settembre 2023, con una ricca programmazione socio-culturale di appuntamenti, accessibili a tutta la cittadinanza e a tutte le generazioni, spaziando dal cinema alla musica, dalla letteratura alla sostenibilità ambientale, con proiezioni, concerti, workshop, performance e talk, il tutto all’insegna della vita, e della vivibilità, del quartiere in uno spirito di condivisione e co-creazione.

Frutto della collaborazione progettuale di otto realtà partner – Associazione Museo Nazionale del Cinema, Oratorio Michele Rua, Cooperativa Liberitutti, Re.Te. Ong, Cooperativa Sumisura – Risorse per l’ambiente e la città, Sumisura APS, Associazione Banda Larga e Jazz School Torino – Barriera a cielo aperto propone nell’arco di tre mesi, oltre 60 appuntamenti in 8 diversi spazi in Barriera di Milano per un ricco palinsesto di eventi: film popolari e pellicole indipendenti, concerti musicali dal vivo, vere e proprie feste di quartiere su spazio pubblico, talk di approfondimento e divulgazione su tematiche ambientali, esposizioni temporanee, workshop e concerti in radio con palco su strada.

Barriera a cielo aperto 2023 verrà inaugurata nelle giornate di venerdì 16 e sabato 17 giugno, in una due giorni di festa e condivisione il cui centro nevralgico sarà piazza Foroni che, il 16 giugno dalle 17.00 alle 23.00, diventerà metaforicamente il palcoscenico a cielo aperto di un intero quartiere ospitando giochi, musica, libri, ecosostenibilità e cinema. Si inizierà alle ore 17.00 con Radio Banda Larga e l’area Bimbi. Saranno presenti i progetti Bici-cargo e Frigo di quartiere, mentre dalle 18.00 CaseBottega invaderà la piazza con il programma VARCHI grazie al quale sarà possibile giocare a basket (Giuseppe Bisceglia per Erboristeria Atlas), farsi fare un ritratto (Francesco Pavignano per Ventunesimo), realizzare disegni per terra con gessetti (Associazione culturale Vernice Fresca in Barriera) e vivere un’esperienza video-grafica interattiva basata su Romeo e Giulietta di Shakespeare (Associazione Enchiridion).

Alle ore 21.30 infine la proiezione in piazza della commedia Grazie ragazzi di Riccardo Milani (2023, 117′), film interpretato da Antonio Albanese, Vinicio Marchioni, Sonia Bergamasco e Fabrizio Bentivoglio. Si continuerà sabato 17 giugno, già dalla mattina, all’Orto Urbano del Boschetto con una serie di momenti conviviali, mini-corsi, talk fino alle ore 19.00 quando inizieranno i festeggiamenti per il nono compleanno del Community Hub di via Baltea: dal tardo pomeriggio a sera i coabitanti festeggeranno nella nuova pedonale Baltea Lido con musica e attività per grandi e piccini.

Tutti gli appuntamenti di Barriera a cielo aperto si terranno presso l’Arena Monterosa, il Community Hub di Via Baltea 3, la Casa del Quartiere Bagni Pubblici di Via Agliè, l’Orto Urbano del Boschetto di AgroBarriera e il Centro Interculturale della Città di Torino oltre a Piazza Foroni, Piazza Botticelli e i giardini Saragat per appuntamenti singoli.

Come Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC) siamo contenti di poter coordinare per il terzo anno il progetto Barriera a cielo aperto – commentano Vittorio Sclaverani e Valentina Noya, rispettivamente presidente e vice-presidente dell’AMNC. Il lavoro di tutti i partner coinvolti ha permesso di costruire delle proposte di condivisione dove i linguaggi e i pubblici si possono incontrare e muovere in un contesto vitale come è, storicamente, il quartiere di Barriera di Milano. L’estate 2023 è significativa per la nostra realtà, perché il 7 luglio festeggeremo il 70° anniversario della nostra fondazione avvenuta per opera della lungimirante Maria Adriana Prolo; per l’occasione saranno in programma molteplici attività, tra le quali siamo felici di poter organizzare a fine giugno la restituzione di progetti importanti come Ragazzi in Città e Cinema Plurale, pensando sempre a una cultura inclusiva, accessibile a tuttə, in particolare alle nuove generazioni.

Torna Barriera a cielo aperto anche alla Casa del Quartiere e negli spazi pubblici di Barriera di Milano – continuano Erika Mattarella e Martina Dragoni, rispettivamente direttrice e operatrice della Casa del Quartiere. Con un calendario di 13 appuntamenti, i Bagni di via Agliè 9 portano sotto casa chi abita il quartiere proposte inclusive caratterizzate dalla molteplicità di linguaggi artistici e tematiche di attualità e nate dalla valorizzazione delle relazioni della Casa del Quartiere. Oltre alla rassegna di live music Gocce di Musica, torna la festa multiculturale a cura delle associazioni, i taglienti e ironici ring culturali, alcuni pomeriggi dedicati alle famiglie e un’importante mostra fotografica. Le porte di tutti gli spazi ed enti coinvolti, per il 2023, si aprono reciprocamente per nuove collaborazioni, raccontando il consolidarsi di una rete territoriale che da tre anni rende possibile una rassegna estiva in cui il protagonista, anche nel nome, è il quartiere di Barriera di Milano.

La nuova edizione 2023 di Barriera a cielo aperto vede il Community Hub di via Baltea scommettere sul lido pedonale – conclude Sara Medici Presidente di Sumisura APS – come spazio di socialità, arte, musica e incontri. Baltea Lido ospiterà Suoni dal Lido, la rassegna musicale sfusa ogni martedì sera, i Barriera Talk insieme a RBL e RassegnaTO e trasformerà la via pedonale in un mare urbano colorato grazie agli interventi artistici di Alessandro Rivoir.

La terza edizione di Barriera a cielo aperto è un progetto sostenuto da Fondazione per la Cultura Torino, Città di Torino, Regione Piemonte, Ministero della Cultura, Ministero dell’Istruzione e del Merito, Fondazione CRT e Novacoop.

All’Arena Monterosa sono 10 le proiezioni in programma che spaziano da film più popolari a film indipendenti, da opere del passato ad altre recentissime, tutte proposte in silent movie per avere un impatto di inquinamento sonoro più basso possibile. I film restituiscono l’importante storia produttiva del nostro territorio (Amanda, Maciste in vacanza e i 16mm d’autore degli anni ‘80), riflettono sulle questioni legate allo spreco alimentare (Non morirò di fame) e alla possibilità di riciclare i materiali (Trash), analizzano le differenti generazioni e i conflitti del nostro Paese (Il legionario e Astolfo), fino ad emozionare con il racconto, a tratti ironico, delle relazioni umane, a partire da quelle familiari (Dreambuilders, Mixed by Erry e Un vizio di famiglia).

Via Baltea ospita 14 eventi di cui dodici solo legati alla rassegna musicale Suoni dal Lido che si tiene di martedì, due sono i Barriera Talks che affronteranno temi complessi come carcere, diritti, memoria collettiva, giustizia sociale; la mostra itinerante Linea di confine di Nicolò Taglia un progetto fotografico in bianco e nero che indaga la linea di confine tra uomo e natura e le sue periferie, una serata musicale organizzata da Radio Banda Langa e, infine, una grande festa dedicata al compleanno della community di via Baltea.

Presso i Bagni pubblici di Via Agliè sarà protagonista il linguaggio della musica con cinque concerti di musica dal vivo curati da Marco Piccirillo che si terrano di giovedì nell’ambito di Gocce di musica, ma anche attività per bambini e famiglie, Ring culturali e le proiezioni di Cinema Plurale che saranno occasioni di confronto aperte e stravaganti per scardinare pregiudizi e stereotipi: per un totale di 13 appuntamenti.

Nel suggestivo spazio dell’Orto Urbano del Boschetto di AgroBarriera si spazierà da incontri per raccontare esperienza pratiche di agroecologia del nostro territorio, a passeggiate alla scoperta dei segreti del verde urbano di Barriera a laboratori di panificazione, fino alla musica per tutte e tutti da un palco che richiama all’estetica country perchè fatto di balle di paglia.

Infine, il Centro Interculturale della Città di Torino ospiterà un workshop di cinema condotto da Hleb Papou, regista de Il legionario, premiato al festival di Locarno nel 2021 per la miglior regia nel Concorso Cineasti del presente.

Barriera a cielo aperto 2023 è dedicata a Paola Gargale, Adonella Marena, Carla Massaglia, Laura Mattarella, Federico Biasin, Nino Casciaro, Piero Gilardi, Ivano Marescotti, Gianni Minà e a Mario Minchilli, il cestaio di Via Baltea.


Source link