Va in vacanza a Tokyo, si ammala di meningite: muore dopo il trasporto a Torino con un volo di Stato


Ha accusato febbre e malesseri mentre si trovava in vacanza a Tokyo, in Giappone, nonostante il ricovero in ospedale e una task-force di soccorso partita dall’Italia per tentare di salvarle la vita, non è riuscita a sopravvivere. Si è spenta il 6 giugno in un letto dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli, Patrizia Rinoldi, 53 anni. La donna era una delle proprietarie del supermercato Conad di Varallo, in provincia di Vercelli.

“Esprimo vicinanza alla famiglia – afferma l’assessore alla Sanità del Piemonte Luigi Icardi – ringrazio quanti si sono adoperati per garantire il rientro in sicurezza della paziente”.

Rinoldi era arrivata a Tokyo il 16 maggio scorso, dopo una settimana si era ammalata di meningite. Il 24 maggio era stata ricoverata all’ospedale di Tokyo. le sue condizioni di salute hanno continuato a peggiorare, i medici hanno allertato i familiari in Italia, che due giorni dopo l’hanno raggiunta in ospedale.

Sono intervenuti subito l’ambasciata italiana in Giappone, la Farnesina e a caduta la presidenza del Consiglio Regionale per organizzare il viaggio di rientro in Italia. Il sindaco di Varallo, in contatto con la famiglia, ha fatto da raccordo con l’assessorato alla Sanità del Piemonte.

Il 4 giugno scorso un volo dell’Aeronautica è decollato dalla base militare di Pratica di Mare e ha portato a termine la missione di soccorso. Nelle prime ore del mattino di martedì 6 giugno la donna è stata imbarcata a bordo dell’aereo militare: due equipe di specialisti l’hanno stabilizzata e hanno garantito che atterrasse a Torino nelle migliori condizioni possibili. La situazione era già molto critica. 

Sulla pista dell’aeroporto di Caselle ecco l’ambulanza del 118 di Torino che l’accoglie a bordo e garantisce il tarsferimento all’ospedale Sant’Andrea di Vercelli, dove Rinoldi dove è poi morta. 

 


Source link